Educare alla cittadinanza attraverso la Leadership Educativa

“Educare sull’ambiente sostenibile attraverso la Leadership Educativa”: questo è il titolo della presentazione che l’ex dirigente scolastica Maria Angela Rebecchi ha presentato al seminario dell’Associazione Nazionali Dirigenti Scolastici ANDIS dedicato al tema dell’educazione alla cittadinanza democratica e formazione del cittadino, tenutosi lo scorso 17 ottobre, a Camaldoli (AR).

L’intervento di Maria Angela Rebecchi è stato destinato allo “sviluppo della leadership educativa che si basa su un processo che potremmo definire – a cascata -, poiché parte dall’assunzione di comportamenti di direzione che influenzano direttamente i più stretti collaboratori dei piani alti e si diffondono, attraverso la comunicazione efficace, a tutta la comunità scolastica, compresi gli alunni.”

Noi di Azimuth, con le figure del Founder Bruno e del Training Director Alfonso, abbiamo seguito da vicino il programma di Leadership Educativa, come coach, in tutte le fasi chiave quale il processo di costruzione e condivisione dell’identità e dell’aspirazione, coinvolgendo il Team-ONE (si legge timone ma si scrive così), i docenti e gli alunni verso la costruzione di una cultura organizzativa condivisa e della diffusione della leadership per educare alla cittadinanza.

“La vera leadership scolastica si costruisce attraverso l’essere d’esempio, cioè assumere comportamenti di direzione che rispecchino i valori individuati e “contagiare” (o meglio influenzare con l’esempio) prima i più stretti collaboratori e poi la diffusione a cascata della leadership, attraverso la comunicazione efficace, fino al coinvolgimento totale dell’intera comunità scolastica.

Tutto questo è stato realizzato attraverso diversi progetti avviati dalla Scuola come l’educazione alla sostenibilità e all’ambiente sostenibile, inteso come difesa del nostro mondo”, ha spiegato la Rebecchi.

“In questo contesto in cui ciascuno si riconosce nei valori e negli obiettivi condivisi, si sono create le condizioni favorevoli per modellare i rapporti tra le persone, fondati sulla fiducia reciproca, ma cambiando anche il senso di ruolo, influenza, responsabilità e accountability”.

Uno dei valori evidenziati nel PTOF era l’educazione alla sostenibilità e alla difesa dell’ambiente identificati nel progetto «Giona: educAzione per il futuro del mare» che si è rivelato essenziale per mettere in atto la strategia, in quanto aveva come goal la leadership intesa come capacità di lavorare in team con obiettivi chiari e condivisi.

Sviluppo ambiente: il progetto Giona e la Leadership educativa
educare alla cittadinanza

Il Progetto GIONA, dedicato alle scuole medie primarie di secondo grado della provincia di La Spiezia, ha visto la partecipazione dell’ISA 12 a Santo Stefano di Magra che, da sempre, “mette al centro della sua struttura il bambino e i suoi obiettivi nel rispetto dei valori come l’onestà, la trasparenza e la libertà di pensiero; la formazione degli alunni non è esclusiva, ma prevede anche la collaborazione dei docenti che sono stati inclusi nel processo di crescita del progetto.”

Il tema della sostenibilità ambientale è partito dal monitoraggio delle spiagge e dalla registrazione dei multi-materiali reperiti a seguito di una mareggiata. Gli studenti, affiancati da un team di esperti del CMRE, hanno preso parte ad un vero e proprio progetto di analisi scientifica con la considerazione e l’interpretazione dei dati raccolti e dei risultati. Nello specifico, durante queste attività, hanno imparato a lavorare in gruppo, sviluppando spirito critico, metodo scientifico e responsabilità verso i propri gesti, avvicinandosi al contempo alle metodologie tecnologiche per la presentazione delle evidenze scientifiche.

Tutto questo è stato possibile anche grazie ad un processo di trasformazione e di cambiamento che è partito dall’alto (Scienziati e Docenti) propagandosi tra gli studenti: la passione per lo sviluppo ambientale ha contagiato tutti i livelli scolastici, la leadership educativa ha permesso la promozione dei valori quali il rispetto per l’ambiente, la fiducia e l’autonomia, il lavoro di squadra ha consentito l’individuazione di ruoli specifici tra i partecipanti rispettando le opinioni di tutti.

Le evidenze scientifiche di Leadership Educativa

Il seminario di Maria Angela Rebecchi oltre ad evidenziare il successo del progetto nell’ambito dell’ambiente sostenibile, ha promosso anche delle evidenze scientifiche sul nostro programma di Leadership Educativa, in cui il nostro ruolo principale è stato quello di creare le condizioni favorevoli per modellare i rapporti tra le persone, fondati sulla fiducia reciproca, il senso di ruolo, l’influenza e la responsabilità.

“Leadership significa comunicare alle persone il loro valore e il loro potenziale con una chiarezza tale che esse siano ispirate a vedere queste risorse in loro stesse” – Stephen Covey.
Dai docenti che partecipavano secondo capacità e competenze nel campo dell’ambiente sostenibile, agli alunni che si mettevano in gioco per provare e accettare nuove sfide, tutto è stato messo in campo. E, in particolare, è stato evidenziato un incremento del rapporto tra docenti, genitori e stakeholders – ma anche della crescita personale e organizzativa che è la mission prevalente dei nostri metodi.

Iscriviti alla Newsletter

    Ho letto e accetto i termini della privacy policy